fbpx

COME EVITARE MULTE DA 3000€ PER AVER SBAGLIATO L’IMPRESA DI PULIZIA

Oggi voglio porti una domanda un po’ strana, tu lavori per guadagnare soldi o per perderne?

Sono certo che dirai “per guadagnare” ma sei al corrente di tutti i rischi che stai correndo e che ti faranno presto perdere molti soldi?

All’inizio della settimana sono stato contattato da un compagno di scuola con cui avevo perso i contatti da un po’, mi ha raccontato di una multa salatissima di 3.360€ che ha dovuto pagare per avere assunto un’impresa di pulizie uffici con dei “dipendenti” in nero.

Mi ricordo di Giovanni come un bravo ragazzo, forse un po’ troppo fiducioso, troppo buono, la classica persona che cade facilmente nei tranelli dei furbetti che popolano questo mondo.

Insomma Giovanni, che è un imprenditore, mi ha detto di avere assunto un’impresa di pulizie, e non ha effettuato tutti i controlli del caso, si è affidato ciecamente a loro e adesso si ritrova nei guai.

E’ successo che un bel giorno, quando lui era fuori dall’ufficio, durante il turno di pulizie, sono piombati dei controlli che hanno evidenziato la presenza personale a nero.

Si trova quindi a pagare questa cifra perché i “dipendenti” erano più di uno e avevano superato i 60 giorni lavorativi.
Infatti, con le recenti leggi successive al Jobs Act, al datore di lavoro che assume in nero possono toccare multe da un minimo di 100€ ad un massimo di 36.000€ se i dipendenti irregolari erano più di uno e hanno lavorato per un periodo più lungo di 60 giorni.

Casi come quello di Giovanni succedono ogni giorno. Al giorno d’oggi le aziende che si occupano di pulizia uffici e servizi simili si inventano qualsiasi cosa pur di guadagnare molto e al tempo stesso mantenere basse le proprie spese. Uno dei trucchetti è quello di assumere personale in maniera irregolare, magari non solo in nero ma anche minorenni o immigrati.

Questi forse sono casi un po’ estremi ma assumere qualcuno senza accertarsi della sua regolarità può essere molto pericoloso per la tua impresa.

La cosa può anche peggiorare se alla sanzione aggiungi che in alcuni casi è obbligatorio pagare differenze retributive, contributi e risarcimenti vari.

A farne le spese poi sono sempre gli imprenditori onesti come Giovanni, colpevoli solo di essere troppo fiduciosi. 
Ci sono naturalmente attenuanti e diffide ma in ogni caso la multa presto o tardi arriva.

Adesso Giovanni si pente per essere stato “così leggero” rispetto ad un problema così serio e mi ha finalmente chiesto aiuto.

Te la senti di rischiare così tanto assumendo qualcuno a cui non dai la tua completa fiducia?

Io adesso aiuto Giovanni con la mia impresa di pulizie e dico che non vale la pena farsi abbindolare da un prezzo molto basso, perché questo potrebbe aumentare all’improvviso e in maniera molto più grave.

Valuta bene l’impresa di pulizie a cui affidarti per un lavoro che può nascondere più insidie di quanto pensi!

Chiudi il menu